Home / America / Guida Perù: i posti più belli da vedere
machu picchu peru

Guida Perù: i posti più belli da vedere

Il Sud America è una terra baciata da madre natura: qui si alternano scorci paesaggistici tanto variegati quanto splendidi. In questa cornice si sono sviluppate popolazioni leggendarie che hanno lasciato un traccia indelebile nei costumi, nelle tradizioni e nelle stesse città. Il Perù esprime al meglio tutto questo: sul suo territorio si alternano deserti costieri e foresta amazzonica, vette andine quali l’Huascaran e splendide città coloniali.

Da Machu Picchu a Cuzco

Non si può immaginare il Perù senza pensare a Machu Picchu, sita a più si 2400mt di altezza, tra le Ande e le nuvole che spesso avvolgono quella che è stata città imperiale inca, centro religioso ed osservatorio astronomico. Il modo migliore per arrivare a questo sito UNESCO immerso nella foresta tropicale, a piedi o in treno, è Aguas Caliente, raggiungibile attraversando la meravigliosa Valle di Urubamba, sacra agli inca.
Sulla strada che porta a Cuzco si incontrano le oniriche Rainbow Mountain di Vinicunca: un tempo ricoperte di ghiacciai, hanno oggi rivelato striature colorate caleidoscopiche degne del più folle dei pittori.
Ecco dunque Cuzco, antica capitale del regno degli inca e dichiarata Patrimonio dell’UNESCO: la città, “ombelico del mondo”, meraviglia il visitatore tra il labirintico osservatorio astronomico di Qenko, il palazzo Hatun Cocha Rumi e la fortezza di Sacsayhuamán formata da ciclopici pietre. Il 24 giugno il Festival di Inti Raymi, il Dio Sole, fa rivivere a Cuzco gli ancestrali riti inca celebranti il solstizio d’inverno.

Dal deserto al Perù meridionale

Spostandosi verso la costa pacifica si attraversa un luogo tanto affascinante quanto misterioso. Il deserto di Nasca, la cui fama è legata ai geoglifi, linee tracciate sul terreno rappresentanti forme animali, antropologiche o geometriche: a bordo di un piccolo aereo si ha la possibilità di ammirare questi simboli tracciati presumibilmente tra il 500 a.C ed il 500 d.C..
Percorrendo la Carrettera Panamericana Sur e costeggiando le bucoliche isole di Ballestas, si giunge alla capitale, Lima, il cui quartiere storico Cercado è stato anch’esso dichiarato Patrimonio dell’UNESCO grazie al mix di architetture coloniali e indigene.
Il sud del Perù regala bellezze architettoniche quali la città bianca Arequipa, custode del bellissimo Monastero di Santa Catalina, ma soprattutto paesaggistiche quali il Lago Titicaca. Questo specchio d’acqua sorge a 3800 mt di altezza e sulle sue sponde vivono gli antenati degli inca, gli Uros, che parlano ancora l’antico idioma quechua: gli stessi abitanti abitano le Islas Flotantes, costruite di soli giunchi.

Leggi anche

caraibi

Caraibi: quando andare

Tutti conosciamo i Caraibi o almeno una volta nella vita abbiamo sentito parlare delle loro ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *