Home / Asia / Guida Mongolia: consigli di viaggio
mongolia

Guida Mongolia: consigli di viaggio

Viaggio in Mongolia consigli

Se viaggiare è la vostra passione e siete in cerca di una meta affascinante, ricca di storia ed arte, la Mongolia è soluzione giusta.
Non vi sono consigli adatti, ma alcune dritte possono sempre servire. Create un itinerario variegato, assicuratevi di avere i documenti giusti e partite ben equipaggiati.

Voli per la Mongolia

Cercare un volo ed il biglietto più economico, senza rinunciare alle comodità che le diverse compagnie aeree mettono a disposizione per i loro viaggiatori, è un imperativo per ogni viaggiatore.
Il bello del progettare un viaggio sta anche nell’essere capaci di organizzarlo in autonomia senza ricorrere ad agenzie, ma spulciando sui diversi portali web per le nuove offerte. Tra le compagnie che volano in Mongolia vi sono: l’Aeroflot, la Turkish Airlines e la Korean Air.
Un biglietto per la capitale a seconda del periodo scelto per viaggiare può costare dai mille e quattrocento euro fino ad arrivare a duemila e trecento euro.

Visto e passaporto per la Mongolia

Viaggiare con i documenti in regola è un’altra preoccupazione principale di qualsiasi viaggiatore ben informato. Prima di arrivare in Mongolia è necessario il passaporto con una validità di almeno sei mesi, anche il visto d’ingresso è un altro documento importante da dover esibire.
Per fare richiesta del visto dovete esibire un passaporto valido da sei mesi, una foto in formato tessera e compilare un formulario; il costo di un visto si aggira intorno a 60 euro e dipende da una serie di fattori quali: il motivo del viaggio, il numero di persone che ne fanno richiesta e le tasse amministrative applicate dal paese che emette il visto di ingresso. E’ possibile fare richiesta di visto nell’aeroporto della capitale oppure nelle stazioni ferroviarie ai confini con Russia e Cina, pagando una tassa di cinquanta dollari ma sarebbe più opportuno essere muniti di visto d’ingresso prima della partenza.

Mongolia cosa vedere

Progettare un viaggio significa anche creare come dei veri e propri avventurieri una mappa dei luoghi più importanti e caratteristici da visitare. Nella maggior parte dei casi spesso e volentieri si sceglie, soprattutto quando un paese non è molto conosciuto, di visitare la capitale.
La capitale della Mongolia è Ulan Bator ed il nome sta a significare eroe rosso, qui vi sono moltissimi monasteri, chiese e musei vari da poter visitare, per un viaggio culturalmente appagante e al tempo stesso divertente ed emozionante.
Monasteri da visitare sono: il monastero di Choijin Lama quello di Daschchoiling il quale ha la forma di una yurta, che è la caratteristica abitazione mobile mongola costruita in legno e rivestita con tappeti di feltro oppure in lana di pecora.
Unico monastero ancora in funzione che riecheggia l’estetica dei monasteri cinesi, è quello di Gandan che è stato riaperto nel 1944 e che vi sorprenderà con una statua della divinità buddhista Migjid Janraisig alta venticinque metri.
Monumento storico per eccellenza è il Palazzo d’Inverno, vi sono anche delle chiese da visitare come la Chiesa della Santissima Trinità e la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo.
Se i musei sono la vostra passione ed in un viaggio non sapete rinunciare all’arte e a scoprire la storia di un paese vi sono molti musei che fanno proprio al caso vostro.
Vi è il Museo di Storia Naturale, contenente moltissimi fossili di dinosauri per riscoprire la bellezza degli animali preistorici, il Museo Nazionale di Storia Mongola per avventurarsi nella nascita di questo stato, il Museo di Belle Arti dove è possibile scoprire oltre diecimila opere ed è suddiviso in diverse sezioni: pitture moderne, arte antica ed oggetti rituali.
Infine il Teatro Nazionale dell’Opera il quale rievoca per la sua struttura l’architettura occidentale.
Se amate la natura vi è il Parco Nazionale di Gorhi Terez, una riserva naturale ricca di diversi servizi per turisti, emozionante è la parola che meglio descrive il Memoriale Zajsan in onore dei caduti russi della seconda guerra mondiale.
Se lo sport è la vostra passione, non resterete certo delusi grazie alla visita allo Stadio Nazionale dello Sport, dove ogni anno si svolge il festival tipico Naadam in ricordo del guerriero Gengis Khan.
Nel mese di luglio si festeggia con sport come: lotta libera mongola, tiro con l’arco a piedi oppure a cavallo e corse dei cavalli.

Mongolia quando andare: clima e meteo

Scegliere il periodo giusto per un viaggio vi permette di godere al massimo delle bellezze del posto senza preoccuparvi di aver messo in valigia gli abiti sbagliati. Il clima in Mongolia è di tipo continentale, gli inverni sono particolarmente freddi e caratterizzati da gelo polare e lunghi mentre le estati sono piuttosto calde. Un clima piuttosto instabile che varia di anno in anno con considerevoli risvolti sulle temperature, ma non scoraggiatevi vi è sempre il periodo adatto per visitare la Mongolia.
Infatti è più opportuno recarsi in questo stato in estate specie agli inizi di luglio, dato che le temperature in questo periodo sono sopportabili ed il caldo non è eccessivo.
Infatti queste ultime oscillano da un minimo di 13 gradi fino ad un massimo di 23 gradi, vi sono alcune zone dove è possibile imbattersi in forti ondate di caldo con 37 gradi, ma potrete rinfrescarvi di notte.

Leggi anche

birmania

Guida Birmania: consigli di viaggio

La Birmania oggi chiamata Myanmar fa parte dell’Asia sud orientale, è bagnata dall’Oceano Indiano e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *