Home / Consigli di viaggio / VISITARE NAPOLI E COSTIERA AMALFITANA
napoli

VISITARE NAPOLI E COSTIERA AMALFITANA

La maggior parte dei viaggiatori per raggiungere e visitare Napoli, Pompei, e la Costiera Amalfitana si serve del proprio veicolo (auto, moto o camper), ma chi preferisce altri mezzi di trasporto può scegliere tra diverse opzioni. Tra queste c’è l’aeroporto internazionale di Capodichino che è collegato a numerose destinazioni nazionali e internazionali, vi sono compagnie di autobus a lunga percorrenza che effettuano corse da/per altre regioni, la rete ferroviaria consente di arrivare a destinazione con collegamenti frequenti e la città ha un importante porto, utilizzato da navi da crociera internazionali e traghetti per il trasporto di automobili e passeggeri diretti verso località di tutto il mediterraneo.

L’aeroporto di Napoli dista circa 7 Km dal centro di Napoli ed è il principale scalo italiano dell’Italia meridionale, numerose compagnie europee (anche low cost) collegano Napoli giornalmente.

Per raggiungere il centro di Napoli oppure i porti per imbarcarsi nelle isole principali (Ischia, Capri, Procida) è consigliabile prenotare un transfer privato (NCC) evitando così code inutili per aspettare un taxi fuori dall’aeroporto. Uno dei motivi per i quali conviene viaggiare con gli NCC è la tariffa della tratta. Infatti il prezzo viene concordato e confermato al momento della prenotazione, senza utilizzare tassametri o altri strumenti per misurare il tempo di percorrenza.

Per trovare questo tipo di servizio (noleggio con conducente) vi consigliamo di visitare siti come https://www.alltaxiitaly.com/it/, dove vengono elencati tutti gli autisti che offrono questo servizio in Italia.

Analogamente il servizio di noleggio auto con conducente garantisce un transfer anche a chi arriva in treno. Napoli è collegata con i Frecciarossa che collegano direttamente Roma, Firenze, Bologna, e Milano con partenze ogni ora, anche Venezia e Reggio Calabria sono collegate direttamente dalla stazione di Napoli. Anche qui per raggiungere la località desiderata potete usufruire del sistema di prenotazione transfer di All Taxi Italy.

Guidare a Napoli

Guidare a Napoli è sconsigliato. L’accesso al centro storico è permesso ai soli residenti (e autisti con licenza NCC) e il grande traffico soprattutto alle ore di punta crea situazioni molto stressanti. Anche trovare parcheggio è un incubo. Lo scooter è più rapido e facile da parcheggiare, ma ancora più faticoso da guidare; il furto di auto e moto, inoltre rappresenta un serio problema. Se ciò nonostante siete decisi a guidare ecco alcuni semplici suggerimenti: abituatevi al fatto che frequentemente i conducenti non rispettano le distanze di sicurezza, preoccupatevi di quello che è davanti a voi, non di quello che c’è dietro, fate attenzione agli scooter, date la precedenza ai pedoni, indipendentemente da dove escono, avvicinatevi lentamente e con grande attenzione agli incroci soprattutto quelli con semaforo perché capita spesso che i conducenti passino con il rosso.

Parcheggiare a Napoli

Parcheggiare in città non è divertente. Le linee blu segnano i parcheggi a pagamento, i cui biglietti si acquistano presso i parchimetri o nelle tabaccherie: la tariffa oraria è circa € 2 all’ora. Alcuni parcheggi sono gestiti da parcheggiatori abusivi che chiedono una cifra di € 2/3 per sorvegliare l’auto.

Muoversi in bicicletta a Napoli

Guidare una bicicletta a Napoli non è così semplice, un città dove le regole del codice stradale vengono ignorate e tanti autisti si dimenticano le regole principali. È una scelta rischiosa. Da ricordare che i furti di biciclette sono all’ordine del giorno.

In conclusione se devi visitare Napoli in vacanza o per lavoro consigliamo di spostarsi con i mezzi pubblici e/o taxi privati. Soprattutto se è la prima volta che ti rechi in questa fantastica città dal punto di vista storico e architettonico, la tua vacanza potrebbe diventare stressante.

Leggi anche

fax online

Viaggiare da freelance: mete e consigli per essere sempre sul pezzo

Il lavoro da freelance sta diventando una realtà ben solida grazie soprattutto alle nuove tecnologie ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *