Home / Europa / Alla scoperta delle isole Faroe
isole faroe

Alla scoperta delle isole Faroe

Le isole Faroe si trovano tra il mare della Scozia e dell’Islanda. Rientrano nei territori della Danimarca e non fanno parte dell’Unione Europea. La moneta locale è la corona danese, molto diverse dalle banconote danesi. La lingua ufficiale è il feroese ma si parla tranquillamente sia l’inglese che il danese. Il clima è imprevedibile, spesso, durante la giornata ci sono differenti cambiamenti climatici. Il clima è prevalentemente molto freddo, la temperatura massima durante tutto l’anno è di circa 20°C ma non di più. Il periodo migliore per poter visitare questo luogo incantato è il mese di maggio, dove il turismo estivo non è ancora del tutto eccessivo e si gode di un clima e di un paesaggio ancora più bello del dovuto perché tutto inizia essere più colorito.

Perché visitarle?

Uno dei motivi principali per visitare le isole Faroe sono i panorami che sono di una bellezza da rimanere a bocca aperta. Le spiagge nere, le cascate ma anche le pecore che pascolano e le cosine a tetti di tufo. Sembra il tutto quasi surreale.
Per chi non ha molte ferie durante l’anno potrà visitare tranquillamente il posto nel breve tempo, si potranno visitare tutte le isole in meno di una settimana.
In molti appassionati di fotografia sono attratti dal posto che sembra un posto del tutto paradisiaco sia per i panorami che per gli uccelli che sembrano nidificare il luogo.
Per chi ama fare trekking ci sono differenti sentieri da percorrere che collegano un paese dall’altro. Si possono fare differenti escursioni a pagamento se si vuole intraprendere un escursione e poter passare una giornata in modo differente dalle altre. Ci sono diversi opuscoli che descrivono il percorso da percorrere e le difficoltà.

Cosa mangiare alle isole Faroe?

In questi paesi del nord è molto difficile trovare un tipo di alimentazione vegetale, perché il freddo impedisce la crescita sia di frutta che di verdura. Tra le specialità culinarie del posto troviamo sia la carne di pecora che sono davvero ottimi. Non è difficile trovare nei locali del posto un hamburger dal sapore davvero molto gustoso, l’unica pecca riguarda i prezzi che risultano essere davvero eccessivi. Per una consumazione di due hamburger, patatine ed acqua il prezzo è di 40 euro.
Una particolarità del posto è la marmellata ma anche il tortino di fegato e di pecora che spesso viene offerto per la prima colazione.

Dove dormire?

Oltre ai classici hotel ed ostelli che si trovano ovunque, nel periodo estivo si può alloggiare per chi ama viaggiare all’avventura in tende o in camper che sono adibiti appositamente. In questi luoghi piove all’incirca 280 giorni “durante l’anno, quindi se decidete di alloggiare in tenda, pensateci bene!”

Leggi anche

svezia

Guida di viaggio per la Svezia

C’è un posto, incastonato nell’Europa settentrionale, dove un sogno di una notte può trasformarsi in ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *