Home / Europa / Margherita di Savoia, non solo saline!
saline margherita di savoia

Margherita di Savoia, non solo saline!

Margherita di Savoia è una cittadina pugliese, in provincia di Barletta-Andria-Trani, situata all’interno del Tavoliere delle Puglie.

Abitata da 11.500 persone, la località pugliese si sviluppa sul livello del mare e costituisce un’autentica bellezza all’interno del raffinato itinerario pugliese.

Prima di proseguire con maggiori informazioni sul comune di Margherita di Savoia, vi consigliamo di visionare le nostre guide su altre località pugliesi:

Origine del nome

La città pugliese ha avuto diverse denominazioni, strettamente legate alla natura del territorio e alla sua storia.

Infatti fino al 1879 questa località era denominata “Saline di Barletta”, denominazione attribuita in virtù della presenza massiva di saline sul territorio.

Già nel III secolo a.C. si utilizzava il nome “Salinis” per indicare questa porzione di territorio litoraneo.

Successivamente, però, la città cambiò la propria denominazione nell’attuale “Margherita di Savoia”.

Ma perché si chiama Margherita di Savoia?

Il nome è stato scelto in onore alla prima regina d’Italia, Margherita di Savoia per l’appunto.

Come si chiamano gli abitanti

Gli abitanti di Margherita di Savoia si chiamano margheritani o salinari, quest’ultimo attributo è legato alla precedente denominazione della città.

Le saline: estensione e curiosità

Non si può parlare di Margherita di Savoia, senza parlare delle saline.

Le saline di Margherita di Savoia si estendono lungo il litorale adriatico per ben 4.500 ettari, esse hanno una lunghezza di circa 20 km e si sviluppano nell’entroterra per ben 5 km, dominando la morfologia del territorio.

Sin dall’antichità si hanno testimonianze di conformazioni saline sul territorio, prodotte dall’evaporazione delle acque marine esondate in seguito all’alta marea: è stato confermato che il primo a parlarne fu Plinio il Vecchio.

Il sistema di salazione è stato perfezionato e aggiornato nel tempo grazie all’alternanza di due serie di vasche: le vasche salanti e quelle evaporanti.

Il litorale di Margherita di Savoia

Il litorale della città dal nome regale è molto esteso, tale da ospitare quasi un centinaio di lidi.

Ideale per una vacanza estiva, il mare di Margherita di Savoia è limpido e cristallino, il sito è infatti bandiera blu da ben dieci anni consecutivi e questa virtuosa tradizione non sembra assolutamente essere destinata a fermarsi.

Alla bellezza paesaggistica si aggiunge la possibilità di godere di infinite passeggiate lungomare sia a piedi che in bicicletta e simili.

Se visitate la Puglia nel periodo estivo, sarebbe un grande errore non sostare in questa stupenda località.

Le terme

La storia termale di Margherita di Savoia è strettamente connessa con la presenza delle saline sul territorio.

Due sono le peculiarità termali:

  • la cosiddetta “acqua madre”;
  • i fanghi salini.

Le acque “madri” di Margherita di Savoia sono ad alta composizione di zolfo, bromo e sale svolgono un’azione antisettica e per questo motivo sono altamente consigliate per la cura delle patologie connesse alle vie respiratorie.

fanghi di limo salinico sono molto efficaci per prevenire e curare patologie osteo-articolari e per i trattamenti anticellulite.

La loro azione curativa è dovuta dal contatto decennale con le acque madri, questo ha consentito l’arricchimento minerale del composto fangoso.

Un’esperienza assolutamente da provare!

Leggi anche

souvenir puglia

4 prodotti pugliesi da provare

Sei uno di quei viaggiatori a cui piace sempre portare souvenir dai tuoi viaggi? Qualcosa ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.