Home / Oceania / Viaggio in Australia: quali attrazioni naturali visitare

Viaggio in Australia: quali attrazioni naturali visitare

Il periodo non è dei migliori ma gli amanti dei viaggi non devono disperare: torneremo a viaggiare e a visitare senza restrizioni posti bellissimi, anche molto lontani. La curiosità di esplorare nuovi orizzonti e di entrare in contatto con nuove culture è soltanto rafforzata in chi ha scelto il viaggio come ragione di vita.

Mentre siamo costretti ai box da questa pandemia, vi proponiamo di seguirci in un viaggio, per ora virtuale, dall’altra parte del mondo: oggi saremo in Australia e vi suggeriremo quali mete visitare in questo splendido paese.

Lo Uluru-Kata Tjuta National Park: il parco sacro

Lo Uluru-Kata Tjuta National Park è un luogo di culto per gli aborigeni di Australia. Nel cuore di esso infatti si sviluppa la Ayers Rock, un imponente monolite rosso che raggiunge i 350 metri di altezza, considerato come una delle bellezze paesaggistiche più maestose del mondo.

Il monolite viene custodito dagli aborigeni Anangu ed è venerato come una vera e propria divinità da quando, nel 1985, gli venne restituito dal governo australiano.

Il parco, dichiarato nel 1987 patrimonio dell’umanità dall’Unesco, è gestito in maniera congiunta dagli aborigeni Anangu e dalle autorità governative australiane: vi consigliamo vivamente di visitare un luogo in cui esoterismo e bellezza naturale si completano vicendevolmente.

Le Three Sisters: viaggio nel parco nazionale delle Blue Mountains

Parliamo di un’altra bellezza naturalistica che non potete perdervi una volta arrivati in Australia: le Three Sisters. Queste imponenti strutture rocciose si stagliano nel panorama mozzafiato del Blue Mountains National Park, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Un monumento naturale che lascia a bocca aperta e viene accompagnato dalla particolare colorazione blu, da cui il nome del parco, data dalla nebbiolina che creano le piante di eucalipto presenti in abbondanza nella zona.

Il quadro è completato dalla presenza di spettacolari reperti storici, non è raro trovare nel parco le incisioni rupestri aborigene risalenti agli albori dell’umanità. Un luogo in cui trovare la pace dei sensi e ritrovare se stessi.

L’isola dei canguri: l’Australia che sa di Europa

Un’altra pietra miliare del nostro viaggio è rappresentato dall’Isola dei Canguri (“Kangaroo Island” in inglese). Dal nome potete facilmente intuire che si tratta di un luogo in cui poter incontrare l’animale principe della fauna australiana: sua maestà il canguro.

Visitando l’isola dovete necessariamente ammirare i tipici canguri australiani, non si può lasciare il paese senza un incontro del terzo tipo con questi esseri speciali. Segnaliamo inoltre la presenza di tenerissimi koala.

Una località che vi consigliamo di visitare sull’isola è di certo Reeves Point, ovvero il luogo in cui la nostra cultura europea venne a contatto con la tradizione australiana: la cittadina fu infatti una delle prime ad essere colonizzate dai nostri antenati.

La guida completa per viaggiare in Australia

Se in questo articolo abbiamo evidenziato le maggiori attrazioni paesaggistiche australiane, ci sono tante altre attrazioni e luoghi simbolo che dovete vedere una volta giunti sull’isola.

Proprio per questo vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida su cosa visitare in Australia: leggetela attentamente e decidete con cura l’itinerario per la vostra prossima vacanza australiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *