Home / Consigli di viaggio / Rinnovo del passaporto scaduto: cosa occorre fare?
passaporto scaduto

Rinnovo del passaporto scaduto: cosa occorre fare?

Il passaporto elettronico è il documento necessario per chi intende viaggiare nei paesi “al di fuori” della Comunità Europea. Viene rilasciato ai cittadini italiani e ha una durata di dieci anni.

La durata decennale del passaporto è divenuta effettiva dal febbraio 2013, mentre per i passaporti rinnovati o rilasciati prima della suddetta data la durata era di cinque anni, ma in tali casi è possibile prorogare, per una sola volta, la durata di altri cinque anni.

Se stai quindi progettando un viaggio all’estero, ma il tuo passaporto è scaduto, niente paura. Vediamo qual è, insieme agli amici di ViaggieVacanze.com, la procedura giusta da seguire per il rinnovo.

Rinnovo del passaporto: dove recarsi

 In base alla legge del 21 novembre 1967 n°1185 art. 6 è possibile richiedere il rilascio o il rinnovo del passaporto presso i seguenti uffici:

  • Questura della provincia di residenza.
  • Ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza.
  • Stazione dei Carabinieri.

Per velocizzare la procedura di rinnovo è consigliabile rivolgersi alla Questura che mediamente per la consegna impiega dai due ai sette giorni circa; invece per le richieste presentate presso gli altri enti, elencati precedentemente, per la consegna i tempi si possono allungare ulteriormente da due a tre settimane e in taluni casi finanche un mese.

La procedura di rilascio o rinnovo del passaporto elettronico richiede anche il rilievo delle impronte digitali, che può essere effettuato anche in un momento differente dal giorno di presentazione della domanda.

I documenti necessari

Per il rinnovo del passaporto elettronico è necessario presentare la documentazione sotto elencata:

  • La domanda di rinnovo del passaporto scaduto, che può essere scaricato dal sito www.poliziadistato.it – sezione passaporti.
  • N°2 foto tessera. La fototessera deve essere chiara, i capelli discosti dal volto e nessun oggetto troppo vistoso come ad esempio grandi orecchini sono consentiti, in quanto potrebbero nascondere parti del viso.
  • La copia del versamento sul conto corrente postale numero 67422808 intestato al Ministero dell’Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro, indicando nella causale: “importo per il rilascio del passaporto elettronico di € 42,50 per il libretto di 32 pagine”.
  • Un contrassegno telematico da 73,50 euro, che si può acquistare presso i tabaccai o altro rivenditore autorizzato di valori bollati.
  • Un documento di riconoscimento in corso di validità.
  • Il passaporto scaduto; nel caso in cui il passaporto sia stato smarrito o rubato, occorre invece allegare la denuncia di smarrimento o furto effettuata presso gli uffici preposti di Polizia o Carabinieri.

Quanto costa rinnovare il passaporto?

Quindi, ricapitolando, tra marca da bollo e versamento su conto corrente, per rinnovare il passaporto è necessario spendere complessivamente la somma di 116 euro.

E per i minorenni?

Nel caso di richiesta o rinnovo del passaporto per figli minorenni è necessario l’assenso di entrambi i genitori, è irrilevante se questi siano coniugati, separati, conviventi, divorziati o genitori naturali. Ciò ovviamente è indispensabile per tutelare il minore stesso. Pertanto nel caso in cui per la richiesta o il rinnovo si presenti un solo genitore, l’altro genitore deve firmare l’assenso davanti al Pubblico Ufficiale per autenticarne la firma. Invece mancanza dell’assenso si deve essere in possesso del nulla osta del Giudice tutelare.
Se l’altro genitore è impossibilitato a presentarsi per firmare la dichiarazione di assenso il richiedente del passaporto potrà allegare una fotocopia del documento del genitore assente firmato in originale (il documento deve essere firmato per il confronto delle firme) con una dichiarazione scritta di assenso all’espatrio firmata in originale (ciò è previsto dal DPR 445 del 2000 legge Bassanini). Questa procedura ovviamente è estesa a tutti i cittadini comunitari.

Per ridurre lunghe file e tempi di attesa la Polizia di Stato ha attivato un apposita piattaforma chiamata “Passaporto elettronico – Agenda online” disponibile al seguente indirizzo internet: https://www.passaportonline.poliziadistato.it/
A tale piattaforma si accede dopo aver registrato un account, fornendo come credenziali il proprio codice fiscale e la password decisa in fase di registrazione. Dopo aver inviato la domanda online, viene fissato un appuntamento per il rilievo delle impronte digitali.

Leggi anche

viaggiare in aereo

Viaggiare in aereo: 5 cose da sapere

Per tutti i viaggiatori, anche per i più esperti, conoscere qualche dritta in più, può ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *