Home / Europa / 4 passi per Lisbona
lisbona

4 passi per Lisbona

Lisbona e i paesi limitrofi meritano senza alcun dubbio una visita di almeno una settimana, per poter godere in pieno relax di tutte le bellezze del posto.
Per quelli invece che sono solo di passaggio o che hanno pochissimo tempo disponibile, ecco un piccolo itinerario che vi aiuterà e vi guiderà per riuscire a visitare la città in un tempo minimo di tre giorni, andando a vedere per esempio le più grandi attrazioni turistiche.

Primo giorno: Belem

Fare una visita nelle zone centrali da Avenida da Liberdade alla piazza del Rossio, prima di recarvi per una passeggiata nelle varie piazze tra cui piazza Comercio, dove è possibile prendere il tram numero quindici che vi condurrà a Belem. Una volta arrivati, andate a visitare il chiostro del Monastero di Jeronimos, e godetevi la pace e la tranquillità dell’Antiga Confeitaria, assaporando uno dei suoi dolci più rinomati: la torta farcita alla crema.
Subito dopo imboccare il passaggio sotterraneo che dai giardini del monastero porta alla Torre di Belem.
Per pranzare è consigliabile recarsi in uno dei tanti ristoranti internazionali nella movimentata area di Docas. Se invece si sceglie di restare a Belem per visitare altri musei o palazzi reali come l’Ajuda Palace, è possibile trovare percorrendo via Rua Vieira, dei ristoranti con cucina della tradizione portoghese.
Bairro Alto: una volta ritornati in centro, recatevi per una bella passeggiata rilassante a Chiado, una volta lì potete rinfrescarvi con una bevanda al Brasileira Cafè. Continuare sempre a piedi fino ad arrivare alla Chiesa di Sao Roque, molto conosciuta per le sue stupende cappelle in stile Barocco.

Secondo giorno: l’oceanario

Un acquario grandissimo dove è possibile trovare tutte le specie marine presenti negli oceani. In seguito recatevi a piedi in prossimità del lungomare per poter godere della vista della meravigliosa architettura moderna, come il ponte Vasco de Gama, dopodiché dirigetevi ad Alfama, la zona più antica di Lisbona. Anche il quartiere di Alfama come quello di Belem ha bisogno di un’intera giornata per essere visitato con calma, per poter ammirare le sue stradine pittoresche, i vari scorci e le chiese.

Terzo giorno: i musei di Lisbona

Visitate i vari musei, dedicando la giornata all’aspetto artistico e culturale, come per esempi il Museo Gulbenkian, dove è possibile passare una buona parte della giornata, rilassandosi in una delle tante aree verdi, concludendo la giornata al Museo di Arte Antica. A fine visita salite su un tram e dirigetevi verso le vie centrali, dove potete scegliere il ristorante per la vostra cena.

Leggi anche

guida estonia tallin

Guida Estonia: consigli di viaggio

Tra i luoghi di vacanza più gettonati degli ultimi anni vi è sicuramente l’Estonia, realtà ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *