Home / Itinerari / Quattro giorni a Parigi con figli al seguito
parigi

Quattro giorni a Parigi con figli al seguito

Parigi è una città estremamente affascinante che, oltre ad essere ricca di monumenti meravigliosi e di musei famosi nel mondo, è famosa per la sua vita mondana e lo shopping lussuoso e trendy.
Con quattro giorni a disposizione bisogna usare la metropolitana o l’autobus; i biglietti unici hanno tariffe variabili a seconda delle zone. Vi sono anche i taxi e le biciclette a noleggio.

Primo giorno: Notre Dame, lungo Senna, Sainte Chapelle, Saint Germain de Pres, Quartiere latino, Pantheon

Notre Dame è il simbolo di Parigi, allo stesso modo della Senna, dove si possono ammirare numerose bancarelle che vendono di tutto. Verso l’Ile Saint Louis ci sono edifici del XVII secolo e negozi d’altri tempi che introducono in uno dei punti più pittoreschi di Parigi. Se c’è tempo vale la pena fare un giro sulla Senna con i caratteristici battelli.

Secondo giorno: Jardin des Tuileries, Place de la Concorde, Champs Elysee, Arco di Trionfo, Defense, Torre Eiffel

I meravigliosi Jardin des Tuileries sono un tipico esempio di giardini alla francese. Il viale centrale lungo 1 km arriva a Place de la Concorde con il suo obelisco; all’angolo nord est della piazza c’era la ghigliottina ai tempi della rivoluzione. Attraversando gli Champs Elysee si può dare un’occhiata alle vetrine dei negozi e respirare l’aria del salotto buono di Parigi. Il viale lungo circa 2 km si conclude con l’ottocentesco arco di trionfo edificato da Napoleone. Arrivati al quartiere Defense l’architettura cambia radicalmente: se prima era ottocentesca adesso vi sono 30 edifici moderni edificati su una piattaforma di 1200 × 250 metri. I mezzi di trasporto viaggiano al livello inferiore e le persone a quello superiore. Un altro must di Parigi è la Torre Eiffel, raggiungibile velocemente con la metropolitana partendo dalla Defense.

Terzo giorno: Museo del Louvre o Museo d’Orsay

I biglietti del Louvre si possono acquistare ovunque, anche su Internet o alle fermate della metropolitana ed è bene dotarsi di scarpe comode per cercare di visitare la maggior parte dei chilometri di pitture ed opere d’arte di inestimabile valore. Il Museo d’Orsay era una stazione ferroviaria e qui si possono ammirare opere immortali di molti pittori dell’ottocento.

Quarto giorno: Disneyland Paris

Dopo tanta cultura è il momento di dedicarsi al divertimento e visitare Disneyland Paris, distante circa 30 km da Parigi e raggiungibile con la metropolitana in mezz’ora. È possibile pernottare all’interno del parco ed è consigliabile portarsi dietro qualche panino perché il cibo a Parigi è costoso. Anche l’acqua è molto cara e al ristorante una bottiglia di acqua minerale ha un prezzo esorbitante.

Leggi anche

bangkok

Itinerario: Bangkok e oltre

Bangkok, capitale della Thailandia, è una metropoli in grado di richiamare alla mente lontane ed ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *