Home / Consigli di viaggio / Viaggi e restrizioni: la mappa dei luoghi più sicuri

Viaggi e restrizioni: la mappa dei luoghi più sicuri

Lo abbiamo imparato a nostre spese lo scorso anno, viaggiare nel 2021 non sarà semplice: le restrizioni da covid sono presenti in ogni parte del mondo e richiedono cautela e attenzione ai viaggiatori. Ma questo non significa che i viaggi siano fermi: ci sono delle opportunità che possono essere sfruttate e il fine di questo articolo è darvi informazioni sulle restrizioni a cui sono sottoposti i paesi esteri, in modo tale da evitare brutte sorprese e disagi.

Viaggiare sicuri con Skyscanner

Esiste un portale, infatti, che vi permette di visualizzare in tempo reale se uno Stato è sottoposto a restrizioni e, nel caso positivo, a quali misure restrittive questo sia sottoposto. Il servizio, di immensa utilità, vi permetterà di programmare i tempi e le modalità di viaggio verso ogni parte del globo terrestre nella maniera più efficiente e sicura possibile. Si tratta, infatti, di una importante funzionalità introdotta da Skyscanner, portale di culto per gli amanti dei viaggi, che da anni garantisce un servizio fondamentale nella gestione dei viaggi. La stretta aderenza alla realtà e la vicinanza agli utenti si è prodotta e concretizzata nello strumento “Restrizione Viaggi”: un manuale d’uso irrinunciabile ai tempi della pandemia.

Le mete turistiche meno a rischio

Una carta geografica è posta nella pagina iniziale della sezione del sito più amato dai viaggiatori: a ogni nazione corrisponde un colore diverso a seconda della gravità delle restrizioni. Il verde è usato per i paesi con basse restrizioni, l’arancione per quelli con restrizioni moderate, il rosso per quelli con restrizioni alte, il grigio per quelli di cui non si hanno informazioni. Purtroppo attualmente non esistono paesi con basse restrizioni, dove poter viaggiare liberi da pensieri e limitazioni, ma ce ne sono ben 140 con restrizioni limitate, luoghi in cui si impone il rispetto di precise regole all’ingresso ed eventuale quarantena sia all’arrivo che al ritorno. Questi sono i paesi “meno sconsigliati” in un momento del genere, mete turistiche visitabili ma non con le modalità e le libertà precedenti alla pandemia. I migliori compagni di viaggio in questi casi sono sempre la prudenza e il senso civico.

Le mete turistiche più a rischio

Discorso a parte dobbiamo fare per i paesi “rossi”, sottoposti quindi a restrizioni alte. Al giorno d’oggi sono circa 90: in questi non è consigliato viaggiare. Potreste trovare le frontiere chiuse ed essere rispediti al vostro paese di appartenenza, con l’alta probabilità di dover fare un periodo di quarantena al ritorno. Sono questi i paesi più colpiti dal covid, o con meno risorse per contrastarlo oppure, ancora, paesi che hanno avuto una mano più rigida nelle misure di contrasto. L’unico modo per entrare in questi paesi è averne la cittadinanza o soddisfare dei requisiti specifici e molto rigidi che, potrete comunque controllare su Skyscanner grazie alla funzione di ricerca paese per paese.

Skyscanner: la ricerca paese per paese

Come preannunciato, la caratteristica fondamentale dello strumento di Skyscanner consiste nella comoda ricerca paese per paese che permette di individuare con precisione le specifiche misure che dovrai seguire per viaggiare verso la meta prescelta: il sito ti indicherà cosa fare sia al momento dell’arrivo che in quello del ritorno dal viaggio. Un ottimo strumento per programmare i tuoi viaggi anche in fase di pandemia!

Leggi anche

Phuket: l’isola thailandese che riapre ai turisti

La Thailandia annuncia che, a partire dal 1 luglio, riaprirà ai turisti stranieri. Nello specifico ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *