Home / Europa / San Severo, il borgo medievale in provincia di Foggia
borgo medievale pugliese

San Severo, il borgo medievale in provincia di Foggia

San Severo è una città pugliese in provincia di Foggia che sorge all’interno del Tavoliere delle Puglie, in un’area pianeggiante.

Il paese si estende per grandi aree territoriali, risultando uno dei più grandi in tutta la regione pugliese.

San Severo è caratterizzato dalla presenza di numerosi monumenti storico artistici di riferimento e da una grande ricchezza a livello enogastronomico, aspetti che approfondiremo nei prossimi paragrafi.

Prima di proseguire con la storia della città San Severo, vi consigliamo di visionare le nostre guide su altre località pugliesi:

[hoc]

Specialità enogastronomiche

Importante centro agricolo e commerciale, la città pugliese è famosa in tutto il mondo per i suoi vini di alta qualità e che portano in alto il nome sanseverese in tutto il mondo.

I vini

Ecco i vini più importanti prodotti a San Severo:

  • il San Severo rosso;
  • il San Severo rosato;
  • il San Severo bianco;
  • il San Severo bianco spumante.

Specialità gastronomiche

Sono altre due i prodotti gastronomici di San Severo:

  • il pane sanseverese;
  • l’olio d’oliva DOP Dauno.

Monumenti storici

Dal punto di vista storico-culturale, nel 2006 San Severo ha ricevuto il riconoscimento di città d’arte, grazie al suo centro storico, ricco di monumenti.

Si caratterizza infatti per un sistema stradale medievale, che ospita tipici campanili e numerosi edifici barocchi.

I monasteri

Importante particolarità cittadina è costituita dalla presenza di tre grandi monasteri, una caratteristica che ben poche città possono vantare.

Ecco quali sono i tre monasteri presenti a San Severo:

  • Monastero dei Celestini;
  • Monastero delle Benedettine;
  • Monastero dei Francescani.

Chiese e cattedrali

Oltre ai suddetti monasteri a San Severo possiamo trovare molte chiese di epoca barocca, tra queste annoveriamo:

  • la Chiesa di San Nicola;
  • la Chiesa di San Lorenzo (oggi monumento nazionale);
  • la Chiesa di Santa Maria della Pietà (anch’essa monumento nazionale).

Un’altra importante chiesa è quella di San Severino Abate, intitolata al patrono della città.

La Cattedrale di Santa Maria Assunta

Sempre barocca invece è la Cattedrale di Santa Maria Assunta.

Costruita nel 1100, al suo interno sono conservate numerose opere d’arte ed attira ogni anno migliaia di visitatori, estasiati dai quadri settecenteschi e dalla fonte battesimale del 1100.

Teatro comunale Giuseppe Verdi

Un altro edificio di grande interesse storico culturale è il Teatro Comunale Giuseppe Verdi, costruito nel 1937: è uno dei più grandi teatri della Puglia.

La festa del soccorso e il Palio delle Batterie

Molto frequentate sono le feste religiose, soprattutto quella patronale: dedicata alla Madonna del Soccorso è chiamata Festa del Soccorso.

Si tiene in data 8 maggio e vede grandi celebrazioni barocche con sontuose processioni e fuochi d’artificio (le batterie).

In quest’occasione si tiene il Palio delle Batterie durante il quale i venti rioni cittadini si affrontano per realizzare il miglior fuoco d’artificio.

Leggi anche

souvenir puglia

4 prodotti pugliesi da provare

Sei uno di quei viaggiatori a cui piace sempre portare souvenir dai tuoi viaggi? Qualcosa ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.